Subito dopo la firma del contratto con la Robin Edizioni per la pubblicazione del mio secondo romanzo, La vita dentro, ho iniziato ad avere mille dubbi sulla qualità dell’opera. Ero convinto che fosse un romanzo pesante, difficile, ostico. E perfino angosciante, o addirittura noioso. Uno di quei romanzi che si fa fatica a leggere fino in fondo; quelli che viene voglia di chiudere e di abbandonare prima della fine. Non...
Leggi tutto