I cento migliori romanzi da leggere assolutamente prima di morire

Spesso su internet si trovano le liste dei “cento migliori libri di sempre”; o quelle dei “dieci romanzi da leggere prima di morire”; o la lista dei “capolavori più importanti della letteratura mondiale”; o magari quella dei “libri che ti hanno cambiato la vita”. Sono graduatorie senza senso che fanno un po’ ridere, ma ho ceduto anch’io alla tentazione ed ho provato a fare una mia lista. Ho fatto (con un po’ di fatica…) l’elenco dei cento romanzi più importanti e più significativi nel panorama mondiale degli ultimi duecento anni, cercando il più possibile di prescindere dai miei gusti e dai miei giudizi personali. Ho cercato, cioè, di indicare le pietre miliari della narrativa contemporanea. Su cento opere ce ne sono 35 di scrittori italiani e 65 di scrittori del resto del mondo; un evidente sbilanciamento verso l’Italia giustificato dal fatto che questo mio “consiglio di lettura” su questo sito è rivolto, per ovvie ragioni, ai lettori italiani. Nell’elenco ci sono anche i miei romanzi. Li ho inseriti per il gusto di scherzare e di prendermi in giro, naturalmente. Nessuno pensi che io intendo realmente mettere i miei romanzi tra le pietre miliari della letteratura mondiale…

Johan Wolfgang Von Goethe – I dolori del giovane Werther (1774)

Jane Austen – Orgoglio e pregiudizio (1813)

Stendhal – Il rosso e il nero (1830)

Honoré De Balzac – Papà Goriot (1834)

Alessandro Manzoni I promessi sposi (1842)

Emily Bronte – Cime tempestose (1847)

Herman Melville – Moby Dick (1851)

Gustave Flaubert – Madame Bovary (1857)

Victor Hugo – I miserabili (1862)

Fedor Dostoevskij – Delitto e castigo (1866)

Lev Tolstoj – Guerra e pace (1869)

Lev Tolstoj – Anna Karenina (1877)

Giovanni Verga I Malavoglia (1881)

Antonio Fogazzaro Malombra (1881)

Gabriele D’Annunzio Il piacere (1888)

Emile Zola – La bestia umana (1890)

Oscar Wilde – Il ritratto di Dorian Gray (1891)

Thomas Mann – I Buddenbrook (1901)

André Gide – L’immoralista (1902)

Marcel Proust – Alla ricerca del tempo perduto (1913-1927)

Grazia Deledda Canne al vento (1913)

Franz Kafka – La metamorfosi (1915)

Hermann Hesse – Siddharta (1922)

James Joyce – Ulisse (1922)

Italo Svevo La coscienza di Zeno (1923)

Francis Scott Fitzgerald – Il grande Gatsby (1925)

Franz Kafka – Il processo (1925)

Ernest Hemingway – Fiesta (1926)

Luigi Pirandello Uno, nessuno e centomila (1926)

William Faulkner – L’urlo e il furore (1929)

Alberto Moravia Gli indifferenti (1929)

Michail Bulgakov – Il Maestro e Margherita (1929-1939 – pubblicato nel 1966)

Hermann Hesse – Narciso e Boccadoro (1930)

Corrado Alvaro Gente in Aspromonte (1930)

Francois Mauriac – Groviglio di vipere (1932)

Aldous Huxley – Il mondo nuovo (1932)

Ignazio Silone Fontamara (1933)

Elias Canetti – Auto da fé (1935)

Jean Paul Sartre – La nausea (1938)

John Steinbeck – Furore (1939)

Ernest Hemingway – Per chi suona la campana (1940)

Dino Buzzati Il deserto dei Tartari (1940)

Vitaliano Brancati Don Giovanni in Sicilia (1941)

Elio Vittorini Conversazione in Sicilia (1941)

Jorge Luis Borges – Finzioni (1944)

Carlo Levi Cristo si è fermato a Eboli (1945)

Miguel Angel Asturias Il signor presidente (1946)

Albert Camus – La peste (1947)

Primo Levi Se questo è un uomo (1947)

George Orwell – 1984 (1948)

Junichiro Tanizaki – Neve sottile (1948)

Jorge Luis Borges – L’Aleph (1949)

Cesare Pavese La luna e i falò (1950)

Margherite Yourcenar – Memorie di Adriano (1951)

Goffredo Parise Il ragazzo morto e le comete (1951)

Ernest Hemingway – Il vecchio e il mare (1952)

Ray Bradbury – Farheneit 451 (1953)

Vladimir Nabokov – Lolita (1955)

Vasco Pratolini Metello (1955)

Pierpaolo Pasolini Ragazzi di vita (1955)

Jack Kerouac – Sulla strada (1957)

Chinua Achebe – Il crollo (1958)

Jorge Amado – Gabriella garofano e cannella (1958)

Gunter Grass – Il tamburo di latta (1959)

William S. Burroughs – Il pasto nudo (1959)

Nagib Mahfuz – Il rione dei ragazzi (1959)

Giovanni Arpino La suora giovane (1959)

Leonardo Sciascia Il giorno della civetta (1961)

Doris Lessing – Il taccuino d’oro (1962)

Giorgio Bassani Il giardino dei Finzi-Contini (1962)

Piero Chiara Il piatto piange (1962)

Heinrich Boll – Opinioni di un clown (1963)

Mario Vargas Llosa – La città e i cani (1963)

Natalia Ginzburg Lessico famigliare (1963)

Giuseppe Berto Il male oscuro (1964)

Mario Benedetti – Grazie per il fuoco (1965)

Gabriel Garcia Marquez – Cent’anni di solitudine (1967)

Fulvio Tomizza Trilogia istriana (1967)

Thomas Bernhardt – Perturbamento (1967)

Kenzaburo Oe – Il grido silenzioso (1967)

Margherite Yourcenar – L’opera al nero (1968)

Carlo Sgorlon Il trono di legno (1973)

Elsa Morante La storia (1974)

Alexandre Solgenitsin – Arcipelago gulag (1977-1978)

Italo Calvino Se una notte d’inverno un viaggiatore (1979)

Oriana Fallaci Un uomo (1979)

Umberto Eco Il nome della rosa (1980)

Isabel Allende – La casa degli spiriti (1983)

Thomas Bernhardt – Il soccombente (1983)

Milan Kundera – L’insostenibile leggerezza dell’essere (1984)

Paulo Coelho – Il cammino di Santiago (1987)

Salman Rushdie – I versi satanici (1989)

José Saramago – Cecità (1995)

Luis Sepùlveda – Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare (1996)

Michael Cunningham – Le ore (1998)

Orhan Pamuk – Istanbul (2003)

Luca Moretti Anima in viaggio (2009)

Luca Moretti La vita dentro (2012)

Luca Moretti La locanda delle trote blu (2014)

Luca Moretti Titanic (2016)

 

Scritto da

1 Commento

  1. I cento migliori romanzi da leggere assolutamente prima di morire

    Sono d‘accordo riguardo a una gran parte della lista, ovviamente non li ho letti tutti. I libri di autori tedeschi, francesi e inglesi li ho letti in lingua originale e penso che siano ancora più belli rispetto alle edizioni tradotte in italiano

Lascia un Commento

PRIMA DI PROSEGUIRE INSERISCI IL SEGUENTE CODICE DI SICUREZZA COMPLETANDO LA FORMULA ALGEBRICA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.