Titanic. Il mio quarto romanzo.

Di solito, quando presento un mio nuovo romanzo in questo blog, scrivo sempre qualcosa di simile a un commento o a una recensione. Stavolta ho deciso che non scriverò niente. Voglio lasciare al lettore la massima libertà di leggere il romanzo come gli pare, secondo le chiavi di lettura che gli sembrano più adatte. Non lo voglio condizionare in alcun modo. Stavolta queste tre righe di introduzione vogliono solo essere l’augurio di una buona lettura, o un sincero grazie a chi l’ha già letto. Non vedo l’ora di leggere, qui sotto, i vostri commenti, le vostre analisi e i vostri giudizi…

Scritto da

7 Commenti

  1. Titanic. Il mio quarto romanzo.

    Dopo un periodo di scarsa lettura da qualche settimana ho ripreso alla grande e, stamattina, ho terminato il tuo “Titanic”! Devo farti i miei complimenti, ricco e scorrevole, trascinante e con un finale sorprendente. Lo consiglio a tutti! Bravo e tanti auguri per un futuro libro che attenderò con piacere!

  2. Titanic. Il mio quarto romanzo.

    Bravo Luca! Bravo per davvero! Letteralmente bravo significa “colui che è capace di eseguire abilmente i propri compiti” e tu ci sei riuscito in maniera magistrale. Il libro è incredibilmente ben strutturato, ma quello che più mi è piaciuto è come, alla fine, sei riuscito ad incrociare le vite dei tre protagonisti.
    Conoscendoti di persona è impossibile, poi, non capire chi si nasconda dietro allo scrittore Lucio Morazzi e questo non fa altro che invogliarmi, sorridendo, alla continuazione della lettura in maniera ancora più curiosa.
    Concludo dicendo però che la tua vera abilità non è quella di aver scritto un godibilissimo romanzo, ma di saperti reinventare ogni volta. Nessuno dei tuoi quattro libri si somiglia, riesci sempre a trovare una trama ed un filo conduttore differente ed è per questo che leggerti è continuamente una nuova scoperta! Continua così 🙂

  3. Titanic. Il mio quarto romanzo.

    Bellissimo!
    Non poteva essere che così, tre storie che si intrecciano con il mondo dell’arte e tre differenti vite unite fra loro…
    Felicissima di averlo letto…
    Mi raccomando continua così e non pensare mai di smettere.
    Al prossimo libro…
    Ciao.
    Lorella

  4. Titanic. Il mio quarto romanzo.

    Quando leggo i tuoi libri cerco sempre di immaginare che non sia tu a scrivere ma un’altra persona per non darti troppi punti di vantaggio… questa volta ho fatto un po’ fatica perché, sotto certi aspetti, ti ho identificato in uno dei protagonisti…mi sono affezionata ai personaggi, sia al violinista che alla dolcissima Sloane ma sono stata molto rapita dal personaggio di Lucio…difficile non identificarsi con le sue ansie da artista… Ho trovato molte analogie con la mia passione per la pittura, desideri ed avvenimenti me l’hanno reso familiare.

    Ti ammiro per il fatto di possedere una grande padronanza della lingua italiana, mi affascina il tuo modo di scrivere ed ho apprezzato la scorrevolezza del libro ed in modo particolare la tua capacità di rendere il lettore molto incuriosito dal filo che lega i tre protagonisti e che servi come un piatto prelibato alla fine del racconto…
    Adesso attenderò il tuo prossimo libro… perché ci sarà un prossimo vero?

  5. Titanic. Il mio quarto romanzo.

    Ho letto il tuo quarto libro con molta curiosità e devo dire che l’ho trovato sorprendente ! Piacevole e di facile lettura. Originale e ben riuscita l’idea di avere fatto del tema dell’arte il filo conduttore di tre storie. E gli spunti di riflessione non mancano e vengono proposti al lettore in modo naturale, mentre scorrono i pensieri e le storie dei tre personaggi. Un libro che sarà costato fatiche … ma che è proprio valsa la pena venisse scritto ! Complimenti !

  6. Titanic. Il mio quarto romanzo.

    Complimenti!
    Anche questa volta un libro appassionante e coinvolgente. Ci si immerge nelle vite dei tre personaggi, in cui l’arte (sotto diverse forme) fa parte del loro essere e quindi di tutto il loro quotidiano. E’ un romanzo che più si legge e più si vuole leggere, per scoprire subito come andrà a finire per i protagonisti. Grazie anche questa volta per tutti gli utili spunti di riflessione!

  7. Titanic. Il mio quarto romanzo.

    Nel tuo libro dici…Lucio Morazzi dice che un libro deve essere coinvolgente e accattivante. Luca complimenti ! E’ veramente bello e si legge volentieri. Apparentemente sembrano tre storie, invece si passa con facilità dal violoncellista allo scrittore e all’americana, aspirante pittrice e ci si accorge che è un’unica trama.E’ un libro profondo, non annoia e in esso non vi è nulla di scontato. Grazie Luca

Lascia un Commento

PRIMA DI PROSEGUIRE INSERISCI IL SEGUENTE CODICE DI SICUREZZA COMPLETANDO LA FORMULA ALGEBRICA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.