Viaggiare, conoscere popoli e culture, evadere, arricchirsi, sognare, cambiare vita…

Viaggiare è conoscere popoli, persone, storie, culture, cibi, architetture, arti, idee, religioni… Viaggiare è vedere colori, forme e paesaggi mai visti prima. Viaggiare è sentire odori e sapori. Viaggiare è ascoltare rumori e silenzi in cui non ci eravamo mai immersi. Viaggiare significa arricchirsi e imparare cose nuove. Viaggiare ci fa diventare persone migliori e più aperte. Viaggiare ci porta a mettere in discussione noi stessi, le nostre certezze, i nostri dogmi, e perfino i nostri valori che, messi a confronto con quelli di altri popoli, potrebbero risultare fasulli ed effimeri. Viaggiare è rilassarsi, dimenticare il lavoro, fuggire la routine quotidiana e “staccare la spina”, almeno per qualche giorno. Viaggiare è anche sognare, immergersi nel passato e nell’altrove e diventare, per qualche momento, un Faraone, un contadino delle Ande, un mercante sulla Via della Seta, un navigatore vichingo, un Viet Cong che combatte contro gli americani sul Mekong, un americano che fa shopping nelle librerie di New York. Viaggiare è cambiare vita. Al ritorno da un viaggio siamo più belli; siamo pieni di stimoli e di idee nuove; siamo più motivati e più contenti; siamo perfino più allegri e socievoli.

Viaggiare è un’esperienza che, credo, non smetterò mai di vivere fino a quando avrò ancora un filo di fiato, un battito di cuore, e un euro da investire.

La sezione “viaggi” di questo sito, dove raccolgo le fotografie del mio gironzolare per il mondo, è una tra le più visitate. Ogni tanto ricevo un’email di qualcuno che mi fa i complimenti per le foto o di qualcuno che mi chiede se può utilizzarne una per il desktop. Mi fa sempre un immenso piacere.

Mi permetto di dare un consiglio (anche se forse non ce n’è bisogno…) a chi viaggia: non perdete troppo tempo a fare fotografie o filmati; limitatevi a pochi click al giorno; gustatevi ogni attimo del vostro viaggio attraverso i cinque sensi, e non attraverso la macchina fotografica o la telecamera; viaggiate per voi stessi, e non per fare vedere le foto agli amici e ai colleghi quando tornate o, addirittura, attraverso Facebook e Instagram mentre siete ancora in viaggio…

Ultimissimo consiglio per quelli che vogliono fare un viaggio vero: viaggiate da soli, lontano dalle finzioni e dall’artificiosità dei viaggi di gruppo e dei Tour Operator.

Sembra esserci nell’uomo, come negli uccelli, un bisogno di migrazione, una vitale necessità di sentirsi altrove. (Marguerite Yourcenar)

Viaggiare è essere infedeli. Siatelo senza rimorsi. Dimenticate i vostri amici per degli sconosciuti. (Paul Morand)

Il più bello dei miei viaggi? Il prossimo. (Luca Moretti)

Buon viaggio a tutti.

Scritto da

Ancora nessun commento.

Lascia un Commento

PRIMA DI PROSEGUIRE INSERISCI IL SEGUENTE CODICE DI SICUREZZA COMPLETANDO LA FORMULA ALGEBRICA * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.